Crea sito

Il Milan vince in ‘rete’: E’ la squadra più attiva su web e social media

Share:
Condividi

La tifoseria è considerata, senza alcun dubbio, il dodicesimo giocatore in campo. Dalle tribune sostiene nei momenti di difficoltà, esulta ed esalta le prestazioni dei campioni, critica, giudica e contamina, positivamente o negativamente, l’intera squadra. Un mondo emozionale quello del calcio che, in Italia, coinvolge appassionati come nessun altro sport e che, ai tempi del Web 2.0, ha la possibilità di sfruttare le reti sociali per creare un’interazione sempre maggiore con i propri fan.

In occasione dell’inizio del nuovo Campionato, LEWIS PR (www.lewispr.it), agenzia globale di comunicazione, presenta i risultati di una ricerca volta a evidenziare quanto le squadre di Serie A utilizzino i Social Media e Internet per informare costantemente e coinvolgere attivamente i propri sostenitori. Lo studio ha esaminato la qualità dei siti ufficiali delle società calcistiche e la presenza sui principali Social Network, prendendo in considerazione vari parametri tra cui frequenza degli aggiornamenti, sezioni, Web TV/radio, forum, collegamenti a Social Media. Ai fini della valutazione, hanno inciso notevolmente il numero di fan sulla pagina Facebook e i follower sul profilo Twitter, indice primario di una corretta gestione del Social Media.

Ad aggiudicarsi lo scudetto per la stagione 2010/2011, sia in campo che in “rete”, è senza dubbio il Milan.

Il club meneghino, infatti, punta molto sulla comunicazione sociale e sfrutta qualsiasi mezzo digitale a disposizione nel migliore dei modi. Un sito Internet sempre aggiornato, newsletter e feed RSS, la possibilità di acquistare biglietti e merchandising online, una web TV che riproduce video e interviste: la squadra offre tutto quello che un appassionato vuole sapere. Onnipresente su tutti i Social Media più importanti, il Milan gestisce in modo ottimale una pagina fan di Facebook con oltre 5.500.000 sostenitori e un profilo Twitter con aggiornamenti quotidiani; il club più titolato al mondo dispone anche di un canale su YouTube e di un account su Flickr.

A pochi giorni dall’inaugurazione del pri­mo stadio di proprietà della storia del calcio italiano, la Juventus si aggiudica il secondo posto nella classifica dei club più “Social”.

Un sito ben fatto, privo di motore di ricerca e WebTV ma integrato con i principali Social Network aggiornati in tempo reale, un numero di sostenitori su Facebook inferiore alla metà di quello del Milan, fanno della Vecchia Signora un’ottima medaglia d’argento. Qualche mese fa è stato inaugurato il canale ufficiale bianconero su YouTube, nel quale sono stati caricati i filmati storici, gli highlight di tutte le partite e una serie di contenuti esclusivi realizzati con il supporto di Juventus Channel.

Terzo posto per la squadra del “Triplete”: l’Inter vanta un sito internet molto apprezzato, completo di aggiornamenti Feed RSS, motore di ricerca e store online.

Con una pagina fan di Facebook e un profilo su Twitter in costante aggiornamento, questa “pazza Inter” regala i momenti più belli del calcio giocato, interviste, approfondimenti e curiosità su un canale YouTube interamente dedicato ai fan nerazzurri.

Le tre grandi del calcio italiano sono seguite da squadre minori come il Napoli, impegnata a festeggiare il ritorno dopo ben 21 anni in Champions League, il Chievo e il Genoa. Questi club, con un numero di sostenitori chiaramente inferiore rispetto alle 3 vincitrici, hanno comunque adottato una buona tattica di difesa anche sul Web.

Dallo studio condotto da LEWIS PR è emersa una particolare attenzione delle società sportive di Serie A nei confronti di tutti quegli strumenti 2.0 che consentono di interagire sempre di più con i propri tifosi. Per contro, gli appassionati di calcio sembrano essere molto attivi e coinvolti nell’utilizzo di queste piattaforme che permettono di raccogliere tutte le informazioni sui campioni della squadra del cuore in tempo reale.

Accanto a siti e pagine social ufficiali dedicati alle squadre, in questo Bar Sport virtuale gravitano una serie di portali e profili sui Social Media nati spontaneamente, e Social Media interamente dedicati allo sport più seguito d’Italia, come Goltube.it o FantaClub.it. La tifoseria quindi, con il suo attivismo e il suo impegno, dimostra di essere un “giocatore” fondamentale non solo in campo, ma anche in “rete”.

Fonte: Comunicato

Tags: , , , ,

Categorie: Varie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Current day month ye@r *